Come verniciare un’auto: il metodo fai da te

Come verniciare un’auto: il metodo fai da te

Cambio di colore, riparazione, sfizio? Un ritocco per eliminare un graffio, una macchina usata da rimettere a nuovo? I motivi per riverniciare una macchina sono tanti, dal ritocco a uno specchietto alla verniciatura completa, per cambiare colore. Si può risparmiare? Che tipi di verniciatura auto sono i più comodi?

Vedremo come verniciare l’auto da soli e quali sono i passi da seguire per limitare i costi al minimo senza doversi affidare a un’officina, ma sempre facendo un lavoro curato e professionale, con tutti gli strumenti che servono e in sicurezza.

Come si prepara la macchina

I passaggi per la preparazione verniciatura auto sono fondamentali per la buona riuscita dell’intervento. Che si tratti di un ritocco o di una verniciatura completa, bisogna preparare il terreno per la nuova vernice, altrimenti il lavoro non riuscirà bene. Prima di partire, proteggere le parti della macchina che non vanno sporcate o rovinate, ad esempio le gomme, i fari o i vetri, se si lavora in prossimità.

Poi bisogna rimuovere della vernice vecchia. Se si sta lavorando su una parte piccola si può usare la carta vetrata a grana grossa, se si tratta di una verniciatura auto completa è meglio munirsi di levigatrice. La superficie va poi pulita e sgrassata.

Verniciare un'auto: il metodo fai da te: corretto con stucco

Se il metallo presenta dei difetti, come rigature o scheggiature profonde, o se si tratta di una riparazione, il metallo va poi corretto con stucco o rimodellato fino a tornare nella posizione originale, senza crepe. Ogni prodotto aggiunto va poi levigato, affinando man mano la grana della carta vetrata o della levigatrice. Questo passaggio è importante in casi come verniciare un cofano auto.

Come si prepara la macchina

La preparazione accurata della carrozzeria prima della verniciatura è spesso la causa delle imperfezioni che rimangono dopo un intervento fai da te. Bisogna prendersi il tempo e non saltare i passaggi, altrimenti verniciare auto in garage non darà mai il risultato dell’officina.

Prima della verniciatura

Prima della verniciatura: primer

Le tecniche di verniciatura auto sono diverse, ma bisogna ricordare che la vernice è sempre un prodotto nocivo e qualunque metodo si scelga bisogna evitare di inalare o entrare in contatto con il prodotto: proteggere gli occhi e le vie aeree, lavorare sempre in un ambiente ben ventilato.

Cosa serve per verniciare un’auto? Oltre ai materiali per la preparazione, carta vetrata o levigatrice con varie grane, servono i prodotti per la pulizia del metallo, le protezioni personali, la vernice stessa, i teli o i nastri per proteggere le altre parti della macchina, gli utensili per verniciare, che dipendono dalle tecniche scelte.

Se si sceglie di riverniciare una parte dello stesso colore del resto dell’auto, bisogna leggere dove trovare il codice vernice auto indicato dal produttore. Alcuni siti specializzati offrono lo stesso servizio, ma attenzione: se la carrozzeria è stata verniciata da molto tempo, la vernice originale sarà sbiadita e si noterà la differenza: meglio fare un esame allo spettrometro per avere la tonalità precisa.

Prima della verniciatura

Prima dell’acquisto della vernice, per capire quanta vernice serve per verniciare un’auto bisogna fare una ricerca specifica per modello: per un ritocco di uno specchietto un barattolino da mezzo litro è più che sufficiente, ma per tutta la carrozzeria di un’auto familiare si parla di una decina di litri, equamente divisi tra primer, vernice e lucido. Spesso le vernici sono bicomponente e le quantità sono diverse tra vernice e catalizzatore.

Passiamo all’azione

Vediamo ora come verniciare un’auto cercando di ottenere il risultato migliore possibile. Le tecniche possono variare a seconda della vernice scelta, ma in genere il primo passaggio comprende un primer, un prodotto di protezione del metallo, da applicare con cura cu tutta la carrozzeria coinvolta.

Il primer va lasciato asciugare, i tempi possono variare. Nel frattempo si può cominciare a preparare la vernice. Le indicazioni per diluire la vernice si trovano nel prodotto e vanno seguite con attenzione. Una vernice troppo diluita creerà difetti nel risultato finale. Anche questo è un passaggio importante su come verniciare la carrozzeria auto.

A questo punto bisogna carteggiare la base per renderla omogenea, poi si pulisce e si sgrassa. Ora siamo pronti a verniciare. Per questa operazione, spesso si usano pistole ad aria che distribuiscono la vernice in modo uniforme, ma ci sono alternative valide, come verniciare l’auto con bomboletta spray.

La vernice si lascia asciugare, eventualmente si applicano più strati, sempre seguendo i tempi previsti dal produttore. Alla fine si carteggia con grana fine e si lucida, eventualmente con cera protettiva. Questo è l’ultimo passaggio di questa guida su come verniciare l’auto fai da te, ma ecco alcuni consigli.

I consigli degli esperti

Proteggere bene gli occhi e le vie respiratorie, poi proteggere bene le parti che non si vogliono verniciare per non rovinarle. Non importa quanto ci vuole per verniciare un’auto: il risultato è quello che conta, altrimenti tanto vale affidarsi a un carrozziere.

Lucidatura dei fari

Dopo la verniciatura della carrozzeria, specialmente se si è fatta tutta l’auto, conviene fare anche una lucidatura dei fari, che spesso possono essere appannati e sfigurare nell’insieme. Questo intervento è particolarmente consigliato in alcuni casi, come verniciare un paraurti auto. Auto brillante con luci brillanti!

Oltre alla verniciatura è possibile anche lucidare l’auto fai-da-te. Ogni operazione va fatta con calma e pazienza, per maggiore precisione. Per evitare accumuli di elettricità statica (che potrebbe attirare la polvere), è meglio collegare la carrozzeria a terra. Mantenere sempre una certa distanza dalla bomboletta o dallo spray, specialmente quando si lavora su parti più ristrette, come verniciare un parafango auto.

Si possono verniciare anche le plastiche? Certamente sì, ci sono molti casi, come verniciare i cerchi auto, ma il procedimento è diverso dal metallo: le componenti in plastica vanno rimosse, pulite e carteggiate con carta vetrata immersa in liquido. Poi si passa un panno con acqua ragia e infine si vernicia.

Conclusione

Per imparare come verniciare un’auto da casa basta seguire con molta attenzione le nostre istruzioni, dalla preparazione alla finitura. La pazienza è l’arma migliore per evitare difetti nel risultato finale. Scegliere prodotti di qualità e avere tutto a portata di mano.

Anche l’ambiente è importante per come si vernicia un’auto: scegliere un locale ben ventilato ma lontano dai raggi del sole che influirebbero negativamente sulla vernice. Proteggersi bene e ricordare… verniciare è un’arte e bisogna godersela!

Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *