Quanto costa verniciare un’auto: singole parti e completamente

Quanto costa verniciare un’auto: singole parti e completamente

Auto vecchia e stinta? Stanchi del colore, voglia di cambiare? Necessità o scelta di gusto, può far piacere riverniciare la macchina per ridarle un tocco di novità. L’auto con una vernice rinnovata sembra da fuori appena uscita dalla catena di montaggio, niente più graffi e niente sapore di vecchio.

Vedremo quanto costa riverniciare un’auto, come si fa per cambiare o per ridare il colore alla carrozzeria, quali sono le regole da seguire per chi vuole arrangiarsi e da cosa dipendono i costi di quest’operazione.

Sfizio, riparazione o che?

Quando scegliamo la macchina nuova, scegliamo anche il colore che ci piace. Ma se compriamo una macchina usata il colore può anche essere ininfluente, perché tanto si può cambiare. Anche un’auto usata, infatti, con una bella mano di vernice può sembrare come nuova.

Ma il colore dell’auto non è l’unico motivo per cui si decide di verniciare: a volte la carrozzeria è rovinata da scheggiature e graffi troppo numerosi o consistenti per riparare con un semplice ritocco, e allora bisogna rifare del tutto la vernice, anche se si conferma lo stesso colore.

In questi casi, è possibile decidere di riparare e verniciare solo alcune parti della macchina. Per farlo, bisogna risalire al colore originale della macchina, o ancora meglio fare un esame spettrometrico della vernice attuale, che negli anni si sarà anche scolorita. Così si possono verniciare ad esempio il cofano o le portiere senza che poi le parti rinfrescate spicchino troppo dal resto.

Per le parti che non si verniciano, o anche per risolvere dei difetti minori, invece di rifare tutta la carrozzeria si può imparare come lucidare l’auto fai da te e dare un tocco nuovo alla vernice con una spesa decisamente minore.

Quali sono i fattori che influiscono sulla spesa

quanto costa verniciare un'auto

Ci sono vari fattori che influiscono sul costo per verniciare un’auto. Prima di tutto la vernice che si sceglie, che può essere uguale all’originale, fornita dal produttore, in genere con costi maggiori, oppure un prodotto compatibile, con lo stesso codice colore, prodotto da aziende specializzate.

Poi c’è la qualità della vernice, che può essere uno smalto a strato singolo, meno di qualità ma molto più economica, mentre le vernici offerte dal produttore o compatibili in genere richiedono il passaggio di due strati. Infine ci sono i colori perlati, sono miscele più complesse e più care rispetto ai colori metallizzati, ma con un livello di protezione maggiore.

Per la verniciatura auto, il prezzo dipende anche dalle dimensioni dell’auto, quindi dalla superficie di carrozzeria da trattare. Un contro è verniciare una Smart, un altro conto è un’auto familiare o un camioncino. Oltre alla quantità di prodotto, anche il tempo e la manodopera sono proporzionali.

Per avere un’auto bicolore? La fantasia in questo caso non aumenta il prezzo. Infatti, nella verniciatura auto, il costo della manodopera per l’uso di due colori invece di uno solo sarà lo stesso, quindi si tratterà al massimo di avere più residui, con una differenza minima.

Verniciare una parte dell’auto, come si fa?

Se una porzione di carrozzeria è danneggiata, con un graffio, un’ammaccatura o una scheggiatura, prima di procedere a una verniciatura si può pensare a un intervento di riparazione con una correzione. Difetti minimi si possono correggere con delle paste, o con delle penne da ritocco.

verniciatura auto costo

Le ammaccature vanno prima risolte rimettendo in forma il metallo e stuccando eventuali danni prima di ripassare primer e vernice. Esistono anche prodotti speciali in circolazione, in grado di ricostruire il colore originale in modo da correggere la vernice in modo impercettibile.

Se il danno riguarda uno specchietto o il paraurti, optare per un secondo colore che stacchi può essere un’idea anche per evitare un colore simile al resto della carrozzeria, ma non abbastanza uguale, che poi si distingue comunque.

Parliamo di cifre, quanto mi costa?

quanto costa riverniciare un’auto

Per sapere esattamente quanto costa verniciare un’auto bisogna prima di tutto distinguere il tipo di auto, perché i prezzi reali possono andare da meno di mille euro a diverse migliaia di euro. Prendiamo ad esempio una verniciatura semplice a smalto singolo di un veicolo di piccole dimensioni: possiamo spendere sui 600-700 €.

Con la stessa auto, scegliendo vernici di qualità diversa, si possono raggiungere anche i 2000 €, ma con vernici perlate anche i 3000 €. Se si prende un’auto più grande e si ordinano i colori dalla casa madre, il costo può persino raddoppiare, sui 6-7mila euro.

Una operazione consigliata quando si vernicia una macchina considerando che le vernici sono tutte tossiche e vanno trattate secondo le norme di legge per i prodotti nocivi per la salute e per l’ambiente, è anche fare una sanificazione auto. In questo modo si elimina ogni traccia di prodotto nocivo eventualmente volatilizzata e si riparte con un mezzo nuovo sia fuori che dentro.

Quali sono i vincoli di legge?

Per fortuna, il colore dell’auto non è un fattore determinante nell’individuare un veicolo, tanto che se si prende una multa e il colore descritto è quello sbagliato la multa si paga lo stesso. Ma almeno si può riverniciare tranquillamente senza dover fare variazioni alla motorizzazione.

Basta non modificare la sagome dell’auto, o almeno non troppo. Se si mette uno spoiler o un altro dispositivo che non modifica le caratteristiche strutturali del veicolo, allora si può fare in completa libertà.

Unico vincolo: non è possibile usare pellicole colorate sui fari e sui finestrini, quindi se si intende oscurare il veicolo bisogna trovare soluzioni alternative, come i vetri omologati. Ma per la verniciatura della carrozzeria, nessun vincolo se non quello di evitare imitazioni illecite (non si può verniciare la macchina come fosse un’auto della polizia).

Infine bisogna evitare immissioni tossiche su proprietà altrui, per evitare la richiesta di danni o addirittura una querela per getto di cose pericolose: l’ambiente di lavoro deve essere protetto e controllato, altrimenti tanto vale andare da un professionista.

Conclusione

Per sapere quanto costa riverniciare un’auto completamente o in parte bisogna combinare alcuni parametri: le dimensioni del veicolo, la vernice scelta e la manodopera. Le vernici più economiche proteggono meno, quelle più pregiate hanno costi molto superiori. Tutto dipende dal valore del veicolo e da quanto lo si vuole proteggere.

Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *