Per quale motivo la mancata accensione è pericolosa per il motore e come fare per evitarlo

Per quale motivo la mancata accensione è pericolosa per il motore e come fare per evitarlo

La mancata accensione del motore (o accensione irregolare) è un difetto del motore, durante il quale uno o più dei suoi cilindri non sta funzionando. Ciò causa l’usura eccessiva e il surriscaldamento del motore e porta a graffiare le superfici dei pistoni e dei cilindri. Qui di seguito spiegheremo come riconoscere questo inconveniente e come aggiustarlo.

Cinque segnali di guasto

  • Il motore emette scatti a vuoto. Talvolta le vibrazioni sono così forti che si possono avvertire nello sterzo, sulla leva del cambio e nella carrozzeria. Inoltre la velocità rotazionale del motore a regime di minimo è instabile.
  • Potenza del motore ridotta. Si potrebbero notare dei difetti nel funzionamento del motore quando si preme sul pedale dell’acceleratore ma anche sentire dei sobbalzi al momento di accelerare. La spia di segnalazione luminosa “avaria motore” potrebbe illuminarsi sul cruscotto.

Potenza del motore ridotta

  • Depositi di carbone sulle candele e fenditure sui cavi ad alto voltaggio. Questi sono da individuare quando si controllano i pezzi

Depositi di carbone sulle candele e fenditure sui cavi ad alto voltaggio

  • Suoni anomali quando il motore è acceso. Ad esempio, si possono udire suoni intermittenti invece di un ronzio costante. 
  • Aumento nel consumo di carburante. Questo è causato tipicamente da problemi con la miscelazione del carburante e nelle procedure di accensione. 

Aumento nel consumo di carburante

Tre cause della mancata accensione del motore

  1. Problemi nel sistema di accensione. Candele difettose, bobine rotte e cavi ad alto voltaggio oppure impostazioni scorrette possono innescare l’accensione prematura oppure in ritardo, il che a sua volta destabilizza il processo di combustione della miscela aria/carburante portando ad un guasto del motore. 
  2. Interruzione del rifornimento di carburante e dei processi di miscelazione. L’imbrattamento degli iniettori di carburante e il malfunzionamento delle elettrovalvole, l’intasamento del filtro dell’aria, perdite nel sistema di aspirazione e di alimentazione del carburante oppure nel servofreno possono causare una diminuzione o un aumento della miscela di aria/carburante, che influenza l’efficienza nella combustione. Un difetto nel sensore di flusso, sensore di posizione della valvola a farfalla oppure nella valvola di regolazione del vuoto, può comportare conseguenze simili a quelle sopra menzionate.
  3. Una fuoriuscita nella camera di combustione. Questa viene normalmente causata dalla bruciatura delle valvole, dei pistoni, guarnizioni della testata e da scalfitture sulla superficie del cilindro. Può anche essere provocata da una regolazione poco corretta della valvola, dalla punteria o punteria idraulica inappropriata oppure da una fasatura di distribuzione errata.

 Sei consigli da Autodoc 

  1. Sostituire i materiali di consumo in tempo utile. Ad esempio i filtri dell’aria dovrebbero essere sostituiti ogni 10.000–15.000 km. A seconda della tipologia, le candele durano per 30.000–100.000 km e gli iniettori 100.000–120.000 km.
  2. Pulire gli iniettori del carburante regolarmente, circa una volta all’anno. Bisogna fare questo aggiungendo un additivo speciale al carburante. Nel caso in cui ci sia molta sporcizia, bisogna recarsi presso un’autofficina.
  3. Utilizzare solamente olio di alta qualità. I prodotti del motore possono causare surriscaldamento, inceppamento degli anelli elastici e disfacimento degli altri elementi. Si raccomanda di cambiare il materiale lubrificante e il filtro dell’olio ogni 10.000–15.000 km.
  4. Utilizzare carburante di alta qualità. Ciò eviterà l’accumulo di residui di carbone sulle superfici dei componenti del motore. 
  5. Di volta in volta lasciare che il motore raggiunga i valori massimi di giri/min. Questo farà aumentare in poco tempo la temperatura nella camera di combustione fino ai 500°С e bisognerà pulire le punte delle candele dai depositi di sporco.
  6. Quando si effettua la manutenzione del motore, serrare tutte gli elementi di collegamento filettati seguendo la coppia di serraggio specificata nella documentazione tecnica del veicolo. Questo eviterà le perdite provenienti da tutte le guarnizioni e manterrà l’integrità degli elementi sigillanti.

In conclusione

La mancata accensione del motore non influenza solamente la sua prestazione, ma è anche sintomo di difetti seri. Ecco perchè è importante effettuare una diagnostica accurata al primo segnale di un problema e riparare gli elementi guasti il prima possibile. La manutenzione tempestiva e ordinaria del motore garantisce un funzionamento duraturo e privo di difficoltà.

[Voti: 0   Media: 0/5]