Testata motore: sintomi e cause dei guasti

Testata motore: sintomi e cause dei guasti

La testata motore è una componente essenziale del motore di ogni macchina con motore a scoppio. Le temperature e le pressioni che si creano nel motore incidono anche sulla guarnizione di testa e sulla testata motore. Si tratta di un elemento specifico per ogni tipo di motore, che può subire dei danni.

Vedremo quali sono i danni più frequenti alla guarnizione di testa e alla testata motore, quali sono le cause e i sintomi della testata motore crepata o bruciata, quanto costa la sostituzione della testata motore e come fare per risparmiare un po’.

La testata motore, cosa bisogna sapere

La testata del motore è quella componente che si mette sopra ai cilindri del motore, chiudendo il motore nella parte superiore. Si tratta di una struttura fissa, che si unisce al resto del motore con una speciale guarnizione, avvitata e bullonata. Nella testata motore a 4 tempi ci sono le candele e una parte delle camere di combustione.

Si tratta di un elemento piuttosto complesso e delicato, che comprende parte dei condotti di aspirazione e di scarico, le valvole con le guide e le molle di richiamo, oltre ai supporti per l’albero a camme (uno o due, in alcuni modelli). In più, nella testata motore circola il fluido di raffreddamento. La testata del motore viene prodotta con un’unica colata, è un elemento complesso che richiede una progettazione specifica e precisa.

Una delle funzioni della testata motore è l’isolamento termico, infatti il lato motore si riscalda molto (fino a 300°C), mentre il lato esterno deve rimanere freddo. La testata assorbe e circa il 70% del calore prodotto dal motore e deve sostenere notevoli stress termici e meccanici, per questo è prodotta con materiali come alluminio o ghisa.

Testata motore crepata, cause

Uno dei problemi che può sorgere con la testata motore, o con la relativa guarnizione, è la perdita di tenuta stagna. Con una testata motore lesionata, oppure con una guarnizione usurata che non tiene più, l’auto perde olio e fluido di raffreddamento, si formano chiazze sotto il veicolo.

Un primo controllo da fare, specialmente se c’è stato un intervento recente, è controllare che il coperchio sia stato chiuso nel modo giusto. Infatti c’è una procedura precisa per chiudere e stringere i vari bulloni, se questa non viene rispettata si rischia che la chiusura non sia corretta, così la guarnizione di testa si brucia e ci sono delle perdite.

Bisogna dire che in alcuni casi le crepe superficiali non sono un problema, sono previste e tollerate dai produttori, purché non creino dei collegamenti impropri. Un modo per trovare per tempo le crepe (prima che sia troppo tardi) è far fare un controllo pneumatico. Chiudendo tutte le aperture, si soffia aria compressa nei vari canali. Mettendo la testata in acqua, si possono trovare le crepe dalle eventuali bolle di uscita.

Le crepe e nella testata motore si possono riparare tramite saldatura. Le crepe e vengono tagliate e preparate, poi si riscalda il metallo oltre i 200 °C, ma non oltre 250 °C, infine si procede alla riparazione. Questa va poi ripulita. Si tratta di un intervento piuttosto complesso, soprattutto perché bisogna smontare completamente il motore, e poi rimontarlo.

Testata motore bruciata, cause e sintomi

Testata motore bruciata, cause e sintomi

Pratiche che possono portare a un surriscaldamento del motore tale che la guarnizione di testa bruci, o addirittura si rischia una testata motore bruciata. Oltre all’eventuale presenza di crepe, ci possono essere molti guasti collaterali: un fusibile bruciato, un termostato bloccato, una ventola che non funziona.

I sintomi diretti e indiretti di una testata motore fusa sono: il motore perde potenza, l’olio motore si contamina, dagli scarichi esce un fumo dolciastro e bianco, nel radiatore si trovano bolle d’aria, le candele si sporcano, ci sono perdite di liquidi dalla zona del motore.

Il surriscaldamento del motore può essere una conseguenza o la causa stessa della testata motore bruciata, bisogna capire se ci sono altri fattori che possono aver fatto surriscaldare il motore prima di tutto. La perdita di tenuta delle camere di combustione determina un calo di pressione nella miscela di aria e carburante proprio in fase di accelerazione, da qui la perdita di potenza.

Con una testata motore rotta, i sintomi più evidenti sono le perdite di liquidi. Sotto la macchina si trovano fluido di raffreddamento o lubrificante, un chiaro segnale che bisogna indagare queste perdite. I fluidi potrebbero anche fuoriuscire da altre parti, ad esempio dalla sola guarnizione, non necessariamente dalla testata motore rotta.

Un segnale indiretto della testata motore spaccata si può avere anche dai gas di scarico. Va detto che il colore degli scarichi può cambiare anche per l’eccesso di depositi, per cui si consiglia di fare regolarmente una decarbonizzazione motore. In caso di contaminazione dei liquidi, però, gli scarichi tendono a diventare più bianchi e leggermente dolciastri.

Sostituzione testata motore

Sostituzione testata motore

La testata motore è un elemento fondamentale per la sicurezza del funzionamento del motore, se ci sono crepe o se si brucia, non è possibile procedere. In alcuni casi, è possibile fare una revisione della testata motore, ad esempio in caso di rigature o crepe non consistenti, è un intervento che richiede molta esperienza e manualità. La testata motore revisionata torna così perfettamente funzionante.

Se i danni sono più gravi, la testa motore è da rifare, da sostituire. Purtroppo si tratta di un intervento alquanto costoso, perché richiede molte ore di manodopera e i pezzi di ricambio devono essere necessariamente compatibili col preciso modello di motore. Così, i vari ricambi possono costare dai 700 € ai 900 €, mentre il costo dell’intervento può andare dai 300 € ai 600 € solo di manodopera.

Chiaramente esistono delle differenze tra meccanici indipendenti e concessionarie, ma bisogna anche ricordare che, una volta sostituita la testata motore, bisogna anche sincronizzare tutte le parti interne, un intervento molto complesso, dalla cui precisione dipende il funzionamento stesso del motore.

Un modo per risparmiare e scegliere una testata motore ricondizionata. Queste parti sono comunque coperte da due anni di garanzia, come i ricambi nuovi, ma possono costare varie centinaia di euro meno del pezzo originale. I pezzi ricondizionatati sono rimossi da altre auto, controllati e riportati in condizioni pari al nuovo. Infine bisogna ricordare che la guarnizione di testa è strettamente legata alla testata motore, ogni volta che la testata viene aperta, bisogna cambiare la guarnizione.

Conclusione

Quando si trovano i sintomi di una guarnizione bruciata o di una testata motore compromessa, bisogna intervenire con urgenza. Non è sicuro procedere con un motore non chiuso ermeticamente. Le cause di una guarnizione di testa bruciata possono essere molte e vanno indagate, per evitare altri problemi, una volta sostituita.

Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *