FWD: definizione, caratteristiche e principio operativo

FWD: definizione, caratteristiche e principio operativo

FWD è il termine generico utilizzato per indicare la trazione anteriore. E’ stata installata per la prima volta nel 1928 sul modello Alvis roadster. La trazione anteriore è stata ampiamente utilizzata a partire dagli anni ’60 e ’70. Oggi è particolarmente diffusa nelle auto di medie dimensioni e compatte.

Come funziona FWD

I principali componenti della trasmissione nelle auto FWD (transasse) sono:

  • Cambio: è collegato al volano del motore tramite una frizione o un convertitore di coppia idraulico. Esso trasmette la coppia dal motore alla trasmissione finale. Cambia il rapporto di marcia, che consente a sua volta di regolare la coppia.
  • Trasmissione finale: modifica la coppia in uscita dal cambio e la trasmette al differenziale.
  • Differenziale ruota: distribuisce la potenza tra le ruote anteriori. Spesso è bloccato automaticamente e può essere integrato nell’involucro del cambio.
  • Semiassi: trasferiscono la coppia dal differenziale alle ruote.

Tipologie e caratteristiche della FWD

Posizione motore Layout FWD Vantaggi Svantaggi Auto con trazione anteriore
Longitudinale davanti all’asse Il motore, la trasmissione finale ed il cambio sono allineati uno dietro l’altro
  • Elevato carico sulle ruote motrici, che migliora la trazione e la tenuta di strada, specialmente su superfici scivolose.
  • Migliora la sicurezza passiva grazie all’aumento delle zone di accartocciamento.
  • Elevata resistenza del volante.
  • Sottosterzo.
  • Bassa manovrabilità in fuori strada.
  • Distribuzione non ottimale della forza di frenata.
Audi A4 B9, 80 В1, В2, 200 С2, 100 С2.   Volkswagen Passat B2, Jetta Mk2;
Renault 12, 18;
Alfa Romeo Arna.
Longitudinale dietro all’asse
  • Buona manovrabilità in fuoristrada grazie allo sbalzo anteriore ridotto.
  • Interasse lungo che fornisce una marcia molto fluida.
  • Carico insufficiente sulla parte anteriore del veicolo, con conseguenze negative sulle capacità di trazione.
  • Spazio interno limitato.
  • Bassa efficienza dell’impianto di raffreddamento del motore.
Citroën DS;
Renault 4, 5.
Longitudinale sopra l’asse Il motore è montato al di sopra o sul lato della trasmissione
  • Buona visibilità dal sedile del conducente.
  • Distribuzione ottimale del peso.
  • Efficienza motore ridotta.
  • Complessa struttura della trasmissione.
Toyota Tercel L10;
Cadillac Eldorado;
Saab 99;
Oldsmobile Toronado.
Trasversale davanti all’asse Il motore, la trasmissione finale ed il cambio sono allineati uno dietro l’altro
  • Layout compatto
  • Design motore semplice.
  • Usura non uniforme dei semiassi.
  • Coppia sterzante.
Volkswagen Caddy SAB, SAA, Bora 1J6, Golf BA5, BV5;
Opel Astra J, K;
Škoda Fabia 545.
Trasversale sopra l’asse
  • Il cambio condivide con il motore un involucro comune, che consente di risparmiare spazio sotto il cofano motore.
  • Il design complesso del cambio rende le riparazioni più difficili.
Peugeot 104, 204, 304, 205;
Citroën Visa Super;
Rover Mini.

Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *