Che cos’è l’DSC? Definizione, funzioni e vantaggi

Che cos’è l’DSC? Definizione, funzioni e vantaggi

DSC (Dynamic Stability Control – Controllo Dinamico di Stabilità) è un sistema installato su vetture BMW, Jaguar, Ford, Mazda, Land Rover, MINI. Si basa sul sistema antibloccaggio freni e migliora la stabilità del veicolo durante la guida, impedendo, inoltre, lo slittamento delle ruote. Questo sistema migliora la maneggevolezza e la sicurezza in fase di manovra.

Come funziona DSC

DSC analizza i valori del sensore di imbardata, dei sensori di accelerazione laterale e longitudinale, dei sensori di velocità delle ruote, nonché del sensore di pressione dei freni. Ciò consente di calcolare la direzione di movimento effettiva del veicolo.  Per valutare il comportamento del conducente, vengono utilizzati l’angolo di sterzata e la posizione del pedale dell’acceleratore.

Se la direzione di movimento effettiva del veicolo differisce da quella desiderata, il sistema attiva l’unità idraulica, il che aumenta la pressione nel circuito frenante. La velocità di rotazione di una o più ruote viene ridotta, permettendo alla vettura di tornare alla traiettoria voluta.  Se necessario, è possibile regolare anche la coppia del motore.

DSC si attiva automaticamente. Se necessario, può essere disattivato premendo il pulsante situato sulla console centrale o nelle impostazioni del display. Ciò è consigliato in caso di guida su terreni cedevoli o morbidi oppure nel caso siano state montate catene da neve.

Le auto più popolari dotate di DSC

  • BMW X5 E53, serie 6 E63, E64, serie 5 Е39, E60, E61, serie 3 E90, E91, E92; 
  • Jaguar X-Type X400, XJ X351, XF X351;
  • Ford Falcon FG, Focus Mk3;
  • Mazda 3 BL, 6 GH, 5 CR19;
  • Land Rover Discovery III;
  • MINI Cooper S Mk I.

Motivi di malfunzionamento

  • Perdita di alimentazione elettrica ai sensori ABS.
  • Usura irregolare degli pneumatici.
  • Installazione di pneumatici con battistrada dal disegno diverso.
  • Utilizzo di una piccola ruota di scorta.
  • Basso livello del fluido dei freni.

Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *