Perché slitta la frizione

Perché slitta la frizione

Hai l’impressione che la tua automobile acceleri meno rapidamente del solito e sia più lenta in salita? Non precipitarti a incolpare subito i sistemi di accensione o alimentazione. Se insieme a questi sintomi vi è anche un aumento nella corsa libera del pedale della frizione, mentre nell’abitacolo compare di tanto in tanto un odore sgradevole di bruciato, è più probabile che il problema risieda nel slittamento della frizione. In seguito ti racconteremo come si verifica e cosa fare per evitare questo problema.

Slittamento della frizione: qual è il problema

Il grado di funzionamento del sistema dipende dalla forza di attrito che si genera tra il disco condotto e il volano. Se per qualche motivo il coefficiente di attrito diminuisce, le superfici di contatto iniziano a slittare e la coppia non passa completamente dal motore alla trasmissione. Come risultato, per accelerare l’auto fino a una certa velocità vi sarà bisogno di un maggiore intervallo di tempo e le prestazioni del veicolo diminuiranno. Allo stesso tempo, il moto in salita sarà più lento, poiché la potenza trasmessa all’albero del cambio non sarà sufficiente.

5 cause più comuni di slittamento della frizione

  1. Usura, danneggiamento delle guarnizioni di attrito e delle superfici dei dischi. A causa della riduzione del loro spessore, le guarnizioni di attrito eccessivamente usurate non sono premute a sufficienza contro la superficie del volano. La forza di compressione del meccanismo non è sufficiente al fine di assicurare una connessione immobile dei suoi elementi, La guarnizione deformata viene premuta in modo non uniforme sul volano.
  2. Lubrificazione delle guarnizioni di attrito. Contribuisce alla riduzione della sua ruvidezza. A causa del basso coefficiente di attrito, gli elementi di contatto sono soggetti allo slittamento.
  3. Allentamento o danneggiamento della molla a diaframma. Se l’elasticità della molla è diminuita, la pressione esercitata sul disco condotto quando viene premuto il pedale non sarà sufficiente per azionare l’unità.
  4. Malfunzionamento del comando della frizione. L’estensione del cavo di trasmissione, il danneggiamento della forcella di disinnesto insieme al comando meccanico, il rigonfiamento dei componenti di gomma o la perdita di tenuta degli elementi in dispositivi dotati di comando idraulico, possono essere tutte cause dello slittamento della frizione, poiché lo sforzo di pressione sulla molla a diaframma non è sufficiente al fine di garantire un contatto immobile tra gli elementi collegati.
  5. Danneggiamento del meccanismo di compensazione dell’usura. A causa del malfunzionamento dell’anello di regolazione o della molla sensoriale, la regolazione dell’intervallo diventa impossibile. Come risultato, diminuisce la forza di serraggio del disco condotto.
5 cause più comuni di slittamento della frizione

6 consigli per evitare lo slittamento della frizione

  1. Cerca di sostituire i componenti del sistema come kit. La durata media di esercizio dello spingidisco, del disco condotto, della molla a diaframma e del cuscinetto reggispinta è approssimativamente la stessa e corrisponde a circa 100,000-150,000 km di percorrenza. Pertanto, al fine di garantire che il sistema sia massimamente longevo è sempre meglio optare per una sostituzione integrale.
  2. Presta attenzione alla tenuta delle unità e dei dispositivi del veicolo. Bassa qualità, danneggiamento delle guarnizioni del motore o della trasmissione, fuoriuscita del lubrificante dal paraolio dell’albero primario o del cuscinetto dell’albero a gomiti, perdita di tenuta del comando idraulico, sono tutte cause di versamento d’olio dalle guarnizioni.
  3. Scegli ricambi conformi al tuo stile di guida. In caso di guida calma e misurata sarà sufficiente usare una frizione standard, dotata di guarnizioni di attrito in materiale composito. Queste ultime offrono un coefficiente di attrito ottimale, hanno una bassa temperatura di esercizio e sono poco costose. Con le auto sportive, invece, è meglio usare una frizione speciale, capace di sopportare carichi pesanti. Le sue guarnizioni sono fabbricate in materiali che contengono carbonio e kevlar, così come una miscela di rame, alluminio, ghisa e ceramica. Essa sopporta temperature molto più elevate, è più resistente all’usura e si adatta bene allo stile di guida aggressivo.
  4. Assicurati che la corsa del pedale sia ben regolata. Una corsa del pedale troppo corta non permette alla frizione di bloccarsi completamente. Questo provoca l’usura accelerata delle guarnizioni di attrito e può causare il surriscaldamento e la deformazione del disco condotto.
  5. Usare sempre il fluido attivo raccomandato dal produttore. Non mescolare sostanze che hanno composizioni diverse. I composti aggressivi che si formano durante il mescolamento o i componenti contenuti in una particolare classe di liquidi possono essere dannosi per il comando idraulico.
  6. Attenersi alle seguenti regole di utilizzo della frizione:
    • durante la partenza, allentare la pressione sul pedale in modo da permettere al veicolo di iniziare a muoversi lentamente; in seguito, tenerlo nella posizione semi-premuta per 2-3 secondi, quindi rilasciarlo completamente;
    • non partire a giri elevati;
    • in caso di discesa ripida, innestare la prima marcia, premendo di tanto in tanto sul pedale del freno al fine di evitare il surriscaldamento delle parti;
    • dovendo percorrere porzioni di strada poco praticabili o, per esempio, se ti sei impantanato nel fango, usa un rimorchio se possibile;
    • durante la guida, non tenere il piede sopra il pedale della frizione tutto il tempo così eviterai di premerlo accidentalmente;
    • non sovraccaricare il veicolo, in particolare quando stai per guidare su strade di scarsa qualità; ciò aumenterà considerevolmente il carico sull’unità.
6 consigli per evitare lo slittamento della frizione

Conclusione. Lo slittamento della frizione è un problema piuttosto diffuso, che rende la guida non solo scomoda, ma anche pericolosa. Esso è tuttavia evitabile nella maggior parte dei casi. A tal fine è necessario munirsi di pezzi di ricambio di qualità e attenersi alle raccomandazioni di cui sopra.

Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *