Corpo farfallato: funzionamento e sintomi

Corpo farfallato: funzionamento e sintomi

Un elemento dal nome divertente come la valvola a farfalla può diventare determinante per le prestazioni del motore. Oggetto di messa a punto, il corpo farfallato assume funzioni diverse nel motore a benzina e nel motore diesel. Vedremo come funziona il corpo farfallato e cosa succede se smette di funzionare bene.

Corpo farfallato, cosa bisogna sapere

In ogni motore a combustione interna, il corpo farfallato è una delle componenti del sistema di alimentazione della macchina. Si trova cioè nella linea del carburante che accede alla camera o al collettore di aspirazione. La funzione di questa valvola è regolare la quantità di aria che deve e può entrare nel motore. Questo controllo può avvenire meccanicamente o elettronicamente.

Per capire meglio cos’è il corpo farfallato e perché si chiama così, basta pensare alla sua forma: un condotto di forma cilindrica con all’interno una valvola “a farfalla” che dà il nome al corpo stesso. La valvola ha una forma tale da poter chiudere il condotto, oppure può ruotare su un asse, aprendo una certa via.

La divisione principale nel funzionamento del corpo farfallato sta nel controllo meccanico o elettronico. Nel primo caso, la valvola è collegata direttamente e comandata dal pedale dell’acceleratore. Nel secondo caso, il pedale è invece collegato elettronicamente alla centralina, che combina l’intenzione del guidatore ad altri parametri del veicolo, decidendo quanto aprire o chiudere la valvola.

Dettagli sul funzionamento del corpo farfallato

Dettagli sul funzionamento del corpo farfallato

Nei normali motori delle automobili, il corpo farfallato ha un bocchettone collegato al motore e al filtro dell’aria. La funzione del corpo farfallato è consentire (o impedire, limitare) il flusso d’aria e quindi l’alimentazione del motore. L’aria viene portata nel corpo dalla depressione creata dai pistoni discendenti. Nei motori con turbocompressore, l’aria arriva in modi diversi, ma viene sempre raffreddata, nel caso di ricircolo.

La quantità d’aria è importante per raggiungere il corretto rapporto di miscela, il cosiddetto rapporto stechiometrico: 14,7 parti di aria per ogni parte di carburante. In sintesi, per capire a cosa serve il corpo farfallato, basta pensare a una regolazione dell’aria rispetto al carburante, proprio per mantenere il livello ideale.

Il corpo farfallato elettronico ha un funzionamento più delicato rispetto al modello meccanico. Il pedale dell’acceleratore è monitorato con più sensori, la farfalla è controllata da un servomotore o da un motorino elettrico separato, è un vero e proprio sistema indipendente, in cui l’acceleratore è solo uno degli input.

Tra le varie possibilità di messa a punto, la scelta di un corpo farfallato maggiorato consente di aumentare la resa generale del motore. È un intervento possibile, ma bisogna considerare l’effettiva potenza possibile del motore e naturalmente andare a riconfigurare la mappatura della centralina.

Quali sono i problemi che si possono creare

Corpo farfallato sporco

Uno dei problemi più ricorrenti è il corpo farfallato sporco. Questo capita perché nel circuito di alimentazione entrano anche vapori di olio, che vanno a depositarsi sulla valvola e sul corpo stesso, modificandone il funzionamento. Se la valvola non è perfettamente pulita, l’apertura funzionale cambia (si riduce) e di conseguenza il passaggio dell’aria è ridotto, con conseguenze sulle prestazioni del motore.

In caso di corpo farfallato sporco, sintomi più comuni sono il motore che dà scatti, come borbottando. Inoltre il veicolo risponde più a scatti, è meno fluido. Più aumentano i sedimenti, più gli scatti aumentano di frequenza e di intensità. Per questo è importante sapere come si pulisce il corpo farfallato.

La procedura semplificata per sapere come pulire il corpo farfallato dell’auto consiste nel trovare il filtro dell’aria e smontarlo, poi si prende un pennellino imbevuto di benzina e si passa sulle zone macchiate di morchia. Se i sedimenti sono ostinati, può essere utile un passaggio di carta vetrata, ma senza esagerare, per non danneggiare la superficie del corpo.

Come pulire corpo farfallato

Su internet si trovano molti tutorial e video che insegnano come pulire il corpo farfallato, ma bisogna ricordare che se la pulizia è più facile se la si effettua più spesso. Se lo sporco è eccessivo, bisogna smontare il corpo dal filtro e sgrassarlo, preservando ogni contatto elettrico.

Altri problemi possibili

La sporcizia non è l’unico rischio per un corpo farfallato, problemi possono nascere anche indirettamente. Se il motore non risponde o funziona in modo irregolare, se le reazioni al pedale dell’acceleratore non sono proporzionate e le prestazioni del motore peggiorano, bisogna fare un’indagine un po’ più approfondita.

Un danno meccanico, con la perdita di tenuta ermetica, è un altro caso di corpo farfallato rotto, i sintomi in questo caso si fanno più estremi, infatti la quantità d’aria tende a essere superiore (e non inferiore, come nel caso della sporcizia). Un altro problema può nascere dai sensori di posizione (sensori TPS) o da una configurazione sbagliata.

Sensori di posizione (sensori TPS)

In caso di rottura o di usura, non basta la pulizia, bisogna riparare o sostituire il pezzo. Ad esempio, se il sensore TPS è rotto lo si può sostituire. In ogni intervento, bisogna fare estrema attenzione a non urtare questo elemento delicato, evitando di appoggiare utensili vicino alla valvola.

Il caso del diesel, stessa forma, altra funzione

Il funzionamento del motore diesel è diverso rispetto al motore a benzina. Eppure bisogna comunque regolare il flusso d’aria, ma per motivi diversi. Ecco perché esiste anche il corpo farfallato diesel. Vediamo come funziona.

Le farfalle nel motore diesel hanno varie denominazioni: farfalle di turbolenza, o farfalle swirl, oppure farfalle tumble. Per capire come funziona il corpo farfallato diesel vediamo dove si trova. Le farfalle di turbolenza si trovano lungo l’asse del cilindro e servono a mescolare meglio (tramite turbolenza del flusso) diesel e aria.

Le farfalle tumble (a centrifuga) si trovano invece perpendicolari al cilindro e generano un turbinio diverso che serve a concentrare la miscela nella zona della candela, per aumentare l’effetto dello scoppio. Si usano nei motori a benzina ad iniezione diretta. Questa soluzione permette anche di riscaldare di meno il motore, perché intorno alla miscela c’è un cuscinetto d’aria isolante.

Conclusione

La pulizia del corpo farfallato è uno degli interventi da richiedere in fase di manutenzione ordinaria. Consente di mantenere sempre le prestazioni del motore al massimo, senza depositi eccessivi. Un motivo in più per non saltare un tagliando!

Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *