Rumore quando si gira lo sterzo

Rumore quando si gira lo sterzo

Lo sterzo dell’auto, la cui struttura può essere più o meno complessa a seconda del modello, è uno dei componenti più importanti in quanto atto a garantire una sicura tenuta di strada durante la guida.

Il sistema sterzo comprende tutta una serie di componenti, che consentono al conducente di cambiare la direzione di marcia attraverso il volante che regola l’angolazione delle ruote anteriori dell’autovettura.

L’impianto dello sterzo
 L’impianto dello sterzo comprende i seguenti componenti: 
  • Volante. Questo componente posto nell’abitato, può essere ruotato a destra o a sinistra seconda della direzione che si vuol dare all’auto.
  • Piantone. Questo componente connette il volante alla scatola dello sterzo, trasferendo il comando di direzione (a destra o a sinistra) dal volante alla scatola dello sterzo.
  • Scatola dello sterzo. Questo componente consiste in un insieme di aste e giunti atti a trasferire la rotazione impressa sul volante, trasformando il moto rotatorio in moto rettilineo.
  • Servosterzo. Si tratta di un meccanismo ormai in dotazione di tutte le vetture; la sua funzione si esplica nell’amplificazione del movimento impresso al volante, facendo in modo che le manovre siano più agevoli, soprattutto quando il veicolo è fermo.

Questi sono i componenti dello sterzo. Il funzionamento in sé è abbastanza semplice: quando il guidatore ruota il volante, questo movimento viene trasmesso al pianto, in quale a sua volta lo trasmette alla scatola dello sterzo, la quale tramite le barre collegate alle ruote fa in modo che queste girino a destra o a sinistra, a seconda della direzione di marcia scelta dal guidatore.

Come noto, molti dei problemi legati al malfunzionamento dello sterzo sono spesso connessi alle ruote, la cui pressione se troppo bassa può causare un improvviso indurimento dello sterzo, rendendo difficile il controllo dell’auto. Esistono tuttavia molte altre cause capaci di compromettere la funzionalità dello sterzo ed il sorgere inaspettato di rumori (cigolii, scricchiolii ecc.) inusuali può essere il segnale di un malfunzionamento o di un guasto che può compromettere la tenuta in strada del veicolo. Per tal ragione è consigliabile sempre prendere sul serio questi segnali e far fare un controllo dell’auto, questo ai fini di evitare problemi più gravi che potrebbero mettere in pericolo la sicurezza del conducente, di eventuali passeggeri e di altri automobilisti. Vediamo ora di dare una panoramica dei rumori più frequenti che potrebbero segnalare problemi di funzionamento dello sterzo.

Rumori al volante

Vediamo ora di dare un quadro il più possibile completo dei rumori più frequenti che potrebbero segnalare problemi di funzionamento dello sterzo.

  • ! Scricchiolii o rumori simili ad un ringhio quando si gira il volante. Questo rumore è spesso connesso ad un malfunzionamento del sistema idraulico che causa un abbassamento del liquido con la creazione di bolle d’aria. La presenza di quest’aria provoca a sua volta un crepitio quando la pompa viene attivata. Questo ringhio durante le manovre di sterzo può anche essere dovuto anche quando dell’aria penetra nella pompa in connessione alla mancanza di tenuta nella pista.
  • ! Il volante fa un clic quando lo si gira. Questo rumore è in genere causato all’airbag e potrebbe essere connesso con problemi al sistema elettrico dell’auto (ad esempio nel sensore dell’angolo di sterzata).
  • ! Vibrazioni al volante quando lo si gira. Quando il volante vibra o la sua manovra richiede più sforzo, questo potrebbe essere sintomo di un malfunzionamento della pompa o dell’ammortizzatore di sterzo. A questi problemi si connette spesso anche una mancanza di precisione nel girare il volante. Nel caso in cui la vibrazione aumenti proporzionalmente con la velocità, questo potrebbe essere un segnale del fatto che le ruote si siano ovalizzare, che i cerchi si siano deformati a causa di un urto, o che i cuscinetti delle ruote siano del tutto usurati o rotti.
  • ! Colpo al volante. Se si avverte come un colpo improvviso durante l’azione di manovra del volante, questo potrebbe essere sintomo di un malfunzionamento dei bracci trasversali.
  • ! Crunch o scricchiolii quando si sterza. Questi scricchiolii possono essere causati da un malfunzionamento della palla, che si avverte ad esempio anche quando l’automobilista avverte una mancanza di precisione nella traiettoria dell’auto durante la guida.
  • ! Crepitii quando di gira il volante. Questi crepitii sono spesso causati dall’usura delle guarnizioni interne.
  • ! Cigolii quando si gira il volante su entrambi i lati. Questo rumore può essere dovuto alla cattiva condizione degli assi.
  • ! Tonfo quando si sterza. Il tonfo proviene in genere dal settore degli ammortizzatori anteriori e potrebbe essere dovuto ad un malfunzionamento delle coppe degli ammortizzatori delle ruote anteriori.
  • ! Strani rumori quando si fa una manovra di svolta. Questo rumore potrebbe essere causato da una usura asimmetrica dei pneumatici.
    Rumori al volante: usura asimmetrica dei pneumatici
  • ! Attrito durante le manovre di sterzo. L’attrito che si avverte quando si gira il volante può essere causato da una lubrificazione inadeguata della guarnizione montata sul pannello.
  • ! Rumori durante le manovre di sterzo. Questi potrebbero essere connessi a dei problemi alle boccole.
  • ! Rumori simili ad un bussare quando si preme il volante in entrambe le direzioni. Questo potrebbe essere causato da un guasto dell’involucro protettivo dietro il volante.

Raccomandazioni

 Per prevenire l’insorgere di questi rumori si consiglia di seguire le seguenti raccomandazioni: 
  • i Controllo regolare del livello del fluido dello sterzo, assicurandosi che resti pulito e senza particelle estranee. A riguardo si consiglia di leggere attentamente quanto scritto nel manuale di istruzione dell’auto.
    Controllo regolare del livello del fluido dello sterzo
  • i Controllare la presenza di perdite sulla catena, prestando particolare attenzione alla giunzione delle superfici degli elementi di commutazione.
  • i Controllare e lubrificare regolarmente tutti i componenti dello sterzo (cuscinetti, volano, semialberi ecc.

Resta comunque consigliato sottoporre l’impianto sterzo a dei controlli regolari. Vista inoltre l’importanza di questo componente per la tenuta dell’auto in strada, al manifestarsi di rumori strani che persistono nelle manovre di sterzo è raccomandabile rivolgersi il prima possibile al proprio meccanico di fiducia ai fini di evitare problemi più gravi. In generale va tenuto sempre presente che la durezza del volante, l’insorgere di rumori inconsueti e di vibrazioni strane, così come le perdite di olio e di liquido rappresentano tutti sintomi evidenti di usura dello sterzo e dei suoi componenti. In alcuni casi è possibile riparare singoli componenti quali il piantone, gli snodi o il tirante. In altri casi si può essere costretti a sostituire l’intera scatola dello sterzo. Una simile sostituzione è d’obbligo e va fatta il prima possibile, in quanto ne va della sicurezza dell’intera auto, del conducente e degli altri automobilisti.

    Commenti – 1

  • @F. B.31.01.2022
    Membro

    Durante la marcia non fa rumore, lo fa da guasi fermo quando si gira o destra o sinistra il rumore è tipo boig boing.

    Rispondere

Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *