Quali Sono le Ruote Motrici Della Tua Auto AWD FWD RWD

Quali Sono le Ruote Motrici Della Tua Auto AWD FWD RWD

Quali sono le ruote motrici della tua auto: AWD | FWD | RWD

Tre sono i tipi di sistema di trasmissione di cui un‘auto può essere dotata, in base al tipo di veicolo, alla potenza del motore e ad altre ragioni di carattere tecnico e commerciale. Un’auto può perciò disporre di un sistema di trasmissione anteriore, posteriore o integrale. La trazione a sua volta è un movimento creato grazie alla potenza del motore, che viene inviato all‘albero motore mediante i cilindri per raggiungere poi le ruote attraverso la trasmissione.

Esistono alcuni aspetti e comportamenti di un‘auto, in particolare durante la guida, che possono aiutarci a capire quali sono le ruote motrici a tutti gli effetti e quale tipo di trazione sia stata installata di serie sulla nostra vettura

La trazione anteriore permette una maggiore facilità di guida, fornendo alla vettura una potenza più ridotta ed un’accelerazione più lenta. Il risultato è quello di una guida piuttosto comoda su strada dritta, con maggiori problemi in curva, dove viene richiesta una riduzione della velocità affinché la vettura non tenda a spostarsi verso l’esterno e riesca così a mantenere la giusta traiettoria.

La trazione posteriore consente invece una maggiore stabilità, una distribuzione del peso più equilibrata ed una risposta rapida in fase di accelerazione. Solitamente viene installata su autovetture di medie o grandi dimensioni, destinate al traffico su autostrada e strade extraurbane. In questo tipo di sistema di trasmissione vengono azionate le ruote posteriori, mentre quelle anteriori rimangono completamente libere di concentrarsi sullo sterzo, consentendo quindi di sentire la strada direttamente dal volante e di avere il controllo completo del veicolo anche in caso di emergenza.

La trazione integrale rappresenta una soluzione sicura per i conducenti di crossover, SUV e veicoli utilizzati su strade sterrate, superfici cedevoli, forti salite e tratti stradali montani. Le autovetture a trazione integrale consentono una maggiore tenuta di strada in qualsiasi condizione climatica grazie alla maggiore pesantezza, garantendo inoltre una guida più fluida.

Differenza tra AWD, FWD e RWD

Si tratta di acronimi che si riferiscono al modo in cui la potenza del motore viene trasferita sulla strada: attraverso tutte e quattro le ruote (AWD), mediante le ruote anteriori (FWD) oppure tramite quelle posteriori (RWD).

La trazione integrale (AWD) è presente su tutti i tipi di veicoli, a partire dalle auto sportive, per passare ai camion ed arrivare fino ai SUV. D’altronde, come suggerisce il nome stesso, questo sistema fornisce completa potenza a tutte e quattro le ruote per tutto il tempo operativo. Se una delle ruote inizia a slittare, le altre ruote sono in grado di contribuire attivamente. La maggior parte dei sistemi di trazione integrale fornisce potenza principalmente ad una serie di ruote, che possono essere quelle anteriori o quelle posteriori. In caso di slittamento rilevato su un asse, la potenza viene deviata sull’altro asse nel tentativo di trovare una maggiore trazione.

Esiste inoltre la cosiddetta trazione integrale part time: si tratta di un sistema in cui la coppia viene inviata alle ruote anteriori o a quelle posteriori, mentre le altre ruote si innestano automaticamente nel momento in cui le condizioni della strada richiedono una trazione aggiuntiva. Il sistema AWD fornisce una migliore trazione in condizioni di neve e su terreni in fuoristrada moderato. Consente di spostarsi nel fango, nella sabbia e su altre superfici cedevoli.

La trazione anteriore (FWD) è di serie sulla maggior parte delle auto, dei crossover e dei SUV per vari motivi. Si tratta di un sistema in cui la potenza del motore viene fornita alle ruote anteriori, permettendo in pratica di trainare l’auto lungo la strada. Le ruote posteriori non ricevono potenza in modo autonomo. I veicoli a trazione anteriore sono generalmente più leggeri,di conseguenza presentano consumi migliori ed una minore emissione di anidride carbonica.

Possono inoltre mantenere una migliore trazione su colline di piccole dimensioni oppure su neve leggera e ghiaccio in quanto il peso del motore ricade sulle ruote anteriori. Con la trazione FWD, tutti gli elementi meccanici si trovano nella parte anteriore del veicolo. Il che significa più spazio per i passeggeri e per il carico all’interno dell’auto. La trazione FWD consiste in un sistema più semplice, la cui manutenzione risulta estremamente facilitata e dai cosi contenuti.

La trazione posteriore (RWD) è un altro tipo di sistema di trasmissione a due ruote, fondamentalmente opposto alla trazione FWD. Il sistema invia tutta la potenza del motore alle ruote posteriori, come se il veicolo venisse spinto lungo la strada. Il peso del veicolo viene trasferito alla parte posteriore in fase di accelerazione, aumentando così la trazione.

I veicoli con trazione RWD dispongono solitamente di una distribuzione uniforme del peso, con conseguente miglioramento dell’equilibrio generale e della maneggevolezza. Nei camion e nei SUV a trazione RWD, l’aggiunta di un carico o il traino di un rimorchio contribuisce a migliorare la trazione. La presenza di un rimorchio collegato vicino alle ruote motrici aiuta anche a migliorare la sterzata durante il traino.

Efficienza dal punto di vista dei consumi.

I motori generano energia di rotazione. Quanto più lontano deve viaggiare quell’energia e quante più volte deve cambiare direzione prima di far girare le ruote, tanto meno efficace è il sistema. Di conseguenza, la trasmissione teoricamente più efficiente consiste in un motore trasversale (perpendicolare alla direzione di marcia) situato direttamente accanto all’asse da alimentare. In altre parole, un motore anteriore (trazione FWD) o posteriore (trazione RWD) risulta essere la configurazione più efficiente. Gli alberi che collegano il motore a un asse sul lato opposto dell’auto aggiungono massa non efficiente ed inerzia di rotazione, mentre gli ingranaggi conici o a vite richiesti per reindirizzare l’energia di rotazione di 90 gradi aggiungono ulteriori inefficienze. La trazione integrale non potrà mai essere altrettanto efficiente quanto la trazione anteriore o posteriore con un tradizionale motore a combustione interna.

Efficienza dal punto di vista dello spazio

Anche in questo caso, un motore trasversale accostato direttamente all’asse motrice risulta essere la soluzione più efficiente in termini di spazio. Senza la presenza di alberi, trasmissioni o altre parti che tendono ad invadere l’abitacolo, il pavimento di un veicolo con trazione anteriore o posteriore può essere del tutto piano, permettendo così che la maggior parte della lunghezza del veicolo sia dedicata al trasporto di persone e cose.

Efficienza di trazione migliore

La trazione accelerativa potenziale di un veicolo può essere calcolata moltiplicando il coefficiente di attrito totale tra gli pneumatici azionati e la superficie stradale per la massa istantanea che preme sugli pneumatici azionati. Ovviamente, l’unico modo per permettere alla totalità del peso del veicolo di operare secondo questa equazione è quello di azionare tutte e quattro le ruote contemporaneamente, rendendo quindi il sistema di trasmissione AWD il migliore in termini di trazione accelerativa.

Posizionare il motore sulla parte anteriore di un asse FWD o sulla parte posteriore di un asse RWD significa aggiungere peso all’asse azionato e sottrarlo a quello non azionato. Questo può andare bene per la trazione quando la partenza avviene in linea retta. Non va bene per la gestione dinamica, dove lo squilibrio di peso può portare a sotto o sovrasterzo in caso di curve estreme in situazioni di bassa trazione. Occorre anche ricordare che la maggior parte del peso di un veicolo è posizionato più in alto rispetto agli assi, perciò in fase di accelerazione il centro di massa si sposta all’indietro, aumentando momentaneamente il carico sull’asse posteriore. Per questo motivo, posizionare il motore vicino o nella parte posteriore del veicolo migliora ulteriormente la trazione disponibile per un veicolo con sistema RWD.

Il sistema di trasmissione più sicuro

Francamente l’asse o gli assi guidati hanno poco a che fare con la sicurezza passiva, anche se in condizioni scivolose, rompere la trazione sotto potenza con FWD tende a portare al sottosterzo mentre rompere la trazione con RWD può causare sovrasterzo. Di queste opzioni, il sottosterzo è generalmente considerato “più sicuro” o almeno più benigno, dato che si scivolerebbe in avanti nella direzione di marcia, non lateralmente o eventualmente all’indietro come nel sovrasterzo. Un sistema AWD potrebbe rompere la trazione su entrambi gli assi, a seconda del suo design.

Posizionare il motore nella zona di assorbimento degli urti davanti ai passeggeri può offrire una certa protezione aggiuntiva, ma una progettazione e una scienza dei materiali intelligenti rendono le moderne auto a motore centrale e posteriore altrettanto resistenti agli urti quanto quelle a motore anteriore. Per quanto riguarda il miglioramento della capacità del conducente di evitare attivamente un incidente tirandosi fuori da una situazione di guida pericolosa, risultano estremamente importanti un equilibrio di peso neutro e una bassa inerzia polare: si potrebbe perciò sostenere che un veicolo a trazione RWD a AWD con motore centrale sarebbe il più sicuro.

Maneggevolezza

Esistono molteplici tipi di auto interessanti dotate delle trasmissioni di cui sopra, ma l’ingegneria e il fattore del divertimento alla guida non possono che essere a sfavore della trazione anteriore. Colpa del cosiddetto “cerchio di attrito”. Poiché in ogni pneumatico c’è tanta forza di attrito da distribuire (coefficiente di attrito per la massa), la benché minima forza di accelerazione longitudinale generata va a scapito della forza che può essere applicata lateralmente per svoltare in curva. Ciò significa che la potenza in uscita da una curva è molto meno soddisfacente in un veicolo con trazione FWD. Il tutto si presenta nuovamente a favore dei veicoli a trazione RWD e AWD, dotati di una maggiore coppia sul retro. Naturalmente, quando la potenza totale del motore e la coppia aumentano fino a un punto che minaccia di sovraccaricare due pneumatici, la trazione AWD diventa necessaria per ridurre in modo sicuro o più preciso la potenza in uscita dalle curve.

Molte volte si tende ad effettuare un confronto FWD vs AWD, ma cercheremo qui di riassumere i vantaggi e gli svantaggi principali legati ad ognuna dei tre tipi di trazione.

Pro e contro della trazione FWD

Trazione anteriore FWD
 Pro: 
  • + estremamente efficiente in termini di costo, massa, spazio e consumo di carburante con il motore situato vicino alle ruote motrici e priva di inerzia o attrito rotazionale in eccesso da parte degli alberi di trasmissione;
  • + la localizzazione del peso della catena cinematica sopra le ruote motrici è positiva per la trazione; – il sottosterzo in condizioni più sicure si verifica più facilmente in scenari di perdita di trazione;
  • + la localizzazione della massa del motore nella zona anteriore dell’abitacolo può migliorare la sicurezza in caso di incidente.
 Contro: 
  • - gli pneumatici responsabili dell’accelerazione hanno meno attrito disponibile per le curve e rischiano di usurarsi più rapidamente;
  • - la forte polarizzazione del peso anteriore compromette la reattività della guida.

Pro e contro della trazione RWD

Trazione anteriore RWD
 Pro: 
  • + permettendo agli pneumatici anteriori di concentrarsi sullo sterzo mentre gli pneumatici posteriori si occupano della guida, migliora notevolmente sia la sensazione di sterzata che l’aderenza in curva;
  • + (motore centrale o posteriore): il peso del motore sulle ruote motrici più lo spostamento dinamico del peso verso il retro durante l’accelerazione ottimizza la trazione accelerativa.
 Contro: 
  • - (motore anteriore): Trazione ridotta in caso di maltempo rispetto ai sistemi FWD e AWD su pneumatici identici e propensione al sovrasterzo;
  • - massa, attrito, inerzia rotazionale dell’albero di trasmissione e cambio.

Pro e contro della trazione AWD

Trazione anteriore AWD
 Pro: 
  • + vantaggio intrinseco di trazione in tutte le condizioni, specialmente in fase di accelerazione in curva e appena la potenza del motore si avvicina o supera un livello in grado di sovraccaricare due pneumatici azionati.
 Contro: 
  • - il peso, l’inerzia rotazionale e l’attrito riducono l’efficienza in tutte le situazioni di guida.

Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *