Le 11 migliori auto per neopatentati

Le 11 migliori auto per neopatentati

L’esame per la patente di guida, insieme all’esame di maturità, è uno dei momenti che segna il passaggio alla maggiore età. Poter guidare significa indipendenza, ma anche maggiore sicurezza rispetto al classico motorino. Avere la patente, però, non significa essere dei guidatori esperti.

Per questo, i primi anni da neopatentato hanno regole e limiti diversi. Vedremo come trovare le migliori auto per neopatentati, quali sono le limitazioni di legge in termini di potenza e di codice della strada, con particolare attenzione al budget, al comfort e allo stile di guida.

Auto per neopatentati, caratteristiche

Quando sei neopatentato, macchine come Ferrari o Lamborghini sono decisamente premature. Il codice della strada prevede a partire dal 9 febbraio 2011 delle regole particolari per le auto per neopatentati, limiti che riguardano la potenza massima e il rapporto potenza su tara.

Per un anno dal conseguimento della patente, in un auto per neopatentati, i kW devono essere massimo 70, con un rapporto massimo di 55kW/t. Questo limite vale in caso di nuova patente, conseguita anche a seguito di revoca di una precedente patente, ma anche per conversione di patente da quella militare o da una patente estera.

Limiti in autostrada 100 km/h

Tra le altre regole speciali, per i primi tre anni da neopatentati bisogna seguire limiti massimi ridotti in autostrada (100 km/h) e la sua alcolico nel sangue pari a zero. Inoltre, in caso di infrazione che comporti decurtazione di punti dalla patente, per tre anni dopo il conseguimento della patente i punti vengono raddoppiati.

Auto per neopatentati, elenco

Tra le migliori auto per neopatentati del 2020, abbiamo scelto 11 modelli per ogni gusto, modelli economici, sportivi, con cambio automatico, con budget diversi. I parametri necessari per rientrare in questa categoria si possono trovare, per le auto usate, sul sito del ministero dei trasporti, inserendo la targa del veicolo.

Per le auto nuove, basta consultare il sito del concessionario o del produttore. Tra le auto per neopatentati, la lista dei parametri da controllare è molto breve: rapporto tra potenza e tara (max 55kW/t) e potenza massima (70kW, indicata al punto P2 nel libretto di circolazione).

1. Ford Fiesta

Ford Fiesta

Modello dal design moderno e compatto, con un look giovanile e costi davvero contenuti. Il modello base della settima generazione di Ford Fiesta parte da meno di 10.000 €. Offre un abitacolo molto spazioso e comodo, in particolare per chi guida. Le sospensioni sono state migliorate, per una vettura più comoda e più reattiva anche fuori città.

Il motore aspirato a benzina da 1100cc con architettura AcoBoost può far percorrere fino a 20 km al litro, senza mai scendere sotto e 15 nel ciclo urbano. Ford Fiesta è campione di sicurezza, con 5 stelle nei crash test EuroNCAP. L’allestimento entry level (Plus) offre frenata di emergenza assistita, monitoraggio corsia, punti ciechi, limitatore di velocità regolabile.

2. Kia Soul

Kia Soul

Arrivata alla terza generazione, ora proposta anche in versione elettrica, con il suo design molto particolare e la sua lunghezza di oltre 4 m, Kia Soul offre numerosi sistemi di assistenza alla guida, tra cui il sistema di allarme per l’attenzione del conducente. La postazione di guida leggermente rialzata rispetto alle classiche compatte è senz’altro un vantaggio per un neopatentato.

I risultati nel campo della sicurezza sono massimi, 5/5. La ricerca di un design originale e di soluzioni tecnologiche avanzate paga sul piano della meccanica, con sospensioni un po’ rigide (ma il carattere della vettura non è sufficientemente sportivo), un cambio automatico affidabile ma più prestante con stili di guida tranquilli.

3. Volkswagen Polo

Volkswagen Polo

Storico modello tedesco, lanciato sul mercato già dal 1975, arrivato alla sesta generazione, sempre un punto di riferimento tra le berline di dimensioni ridotte. Abitacolo spazioso (porta cinque passeggeri) con un buon bagagliaio, offre un design lineare e consumi molto ridotti. Nella versione da 1000cc, supera i 20 km al litro con motore a benzina, oltre 25 km al litro nella versione diesel, ed è disponibile anche alimentata a metano.

L’allestimento di base (Comfortline) offre già varie dotazioni, come computer di bordo, controllo elettronico di stabilità, controllo di trazione e cerchi in lega, ma costa oltre 16.000 €. Un ottimo modello per chi cerca il rapporto ideale tra qualità e prezzo.

4. Honda Jazz

Honda Jazz

Arrivata alla quarta generazione, Honda Jazz ha un look completamente nuovo, molto più moderno, con dimensioni da utilitaria (è lunga 4 m) ma l’abitacolo impostato come monovolume (i sedili posteriori Magic Seat possono ruotare di 90°).

Offerta solo in versione ibrida, con un prezzo di partenza oltre i 22.000 €, offre un bagagliaio discreto da 304 litri. Il design esterno offre un’ampia superficie di vetrata, con lunotto molto ampio. Sotto al cofano, per tutti gli allestimenti, una scelta unica, con un motore da 1500 CC e due unità elettriche.

5. Fiat 500

Fiat 500

Tra le auto italiane di maggior successo, la classica Fiat 500 è una berlina compatta prodotta dal 2007 e rimodellata nel 2015, con un look molto curato e ricco di soluzioni di design. Disponibile sia con motore alimentato a benzina che a GPL, è omologata per quattro posti e si trova nuova a partire da 14.500 €.

Tra i punti di forza, oltre al design, ci sono i consumi: è un’auto dai costi di gestione piuttosto bassi, in grado di percorrere oltre 20 km con 1 litro di carburante (15,4 nella versione benzina/GPL). Inoltre, con i suoi 3,5 m di lunghezza, è molto comoda da usare in città. Tra le criticità, il bagagliaio non ampio e il fatto che non è tra le auto per neopatentati più economiche.

6. Mazda 2

Mazda 2

La Mazda 2 si presenta con un design atletico negli esterni. Il motore scelto dalla casa giapponese è un 4 cilindri da 1500 CC con un sistema di ibrido leggero in cui il motore elettrico svolge solo alcune funzioni, come avviamento, alternatore e supporto in accelerazione.

Lo spazio interno non è tra i punti forti, mentre sono molto interessanti tutti i sistemi di guida assistita. Il costo di poco superiore agli 11.000 € è abbastanza contenuto, per questo utilitaria molto piacevole da guidare in città.

7. Audi A1

Audi A1

La nuova generazione di Audi A1 Sportback offre un design di maggiore personalità, con maggiore presenza tecnologica anche nell’allestimento base, alimentato con un tre cilindri a benzina perfetto per neopatentati che amano uno stile di guida più sportivo.

Il prezzo, oltre 21 mila euro, mette questa vettura nella categoria del segmento B Premium, lo spazio interno non è eccezionale, i consumi pagano il prezzo del carattere vivace, che è proprio quello che ha conquistato l’attenzione di tanti giovani neopatentati.

8. BMW X1

BMW X1

Con i suoi quasi 4,5 m di lunghezza è un bagagliaio generoso da oltre 500 litri, un motore da 2000 CC diesel, con cambio manuale a 6 marce, la BMW X1 è un SUV compatto ma spazioso, non certo alla portata di tutti (prezzo di partenza di quasi 35.000 €), anche se si guida molto comodamente, quasi come una berlina.

Gli interni BMW offrono stile, solidità e classe, ma il prezzo è più alto rispetto alla media nello stesso segmento, considerato i tanti optional non inclusi e i consumi generosi. L’unica versione adatta a neopatentati è la Nuova X1 sDrive 18i.

9. Toyota Corolla

Toyota Corolla

Dalla prima edizione del 1966, Corolla è stata l’auto più venduta al mondo. Il prezzo del nuovo modello supera i 27.000 €, ma il risparmio sul lato consumi è notevole: oltre 30 km al litro con motore da 1800 CC alimentato ibrido e con cambio automatico.

L’interno è abbastanza comodo per cinque persone, con sedili accoglienti e soffitto alto, il motore è vivace e le dotazioni di sicurezza piuttosto ricche. La trasmissione è un po’ lenta nel reagire, il motore a benzina sale molto di giri quando si chiede potenza.

10. Suzuki Jimny

Suzuki Jimny

Fuoristrada di dimensioni compatte, nato in origine nel 1970, con tutte le caratteristiche di un veicolo nato per gli appassionati dell’avventura. Sospensioni a ponte rigido, trazione posteriore con l’opzione della trazione integrale, cambio con marce ridotte, bagagliaio con meno di 100 litri e ruota di scorta sul portellone.

Una scelta di carattere da quasi 24.000 €, con un nuovo motore da 1500 CC in grado di rendere questo veicolo unico molto agile anche in città. Nonostante la buona maneggevolezza, la guida non è precisa come una compatta berlina e la frenata a volte è un po’ lunga.

11. Dacia Logan

Dacia Logan

Vettura dall’esterno molto semplice, con portellone posteriore è un aspetto quasi da furgoncino. In compenso, l’abitacolo è molto spazioso e il bagagliaio, senza la terza fila di sedili, offre ben 700 litri di volume. Considerato il prezzo, sui 13.000 €, la versatilità e la concretezza la rendono un veicolo ideale per neopatentati che usano l’auto per lavorare.

Le sospensioni sono molto morbide, non adatte a una guida scattosa, l’altezza da terra consente anche di percorrere strade dissestate senza difficoltà. Il motore da 1600 CC alimentato a benzina può essere un po’ rumoroso e consuma più della media (più economica la versione a GPL).

Conclusione

Tra le auto per neopatentati economiche, spiccano la classica Ford Fiesta e la Dacia Logan, specialmente per i giovani che entrano subito nel mondo del lavoro. Tra le auto per neopatentati sportive spicca decisamente Audi A1. La scelta tra le auto per neopatentati con cambio automatico è più ampia, specialmente tra le numerose ibride giapponesi.

[Voti: 0   Media: 0/5]