Come trasportare cani in auto

Come trasportare cani in auto nel 2020

È capitato a tutti di fare un viaggio, magari per andare in vacanza, con il proprio cucciolo in auto. Il codice della strada prevede anche il caso del trasporto di animali, per i cani in auto le regole sono chiare. Oltre alle sanzioni, il motivo principale per munirsi degli accessori per il trasporto di animali in auto e il benessere stesso dei nostri cuccioli.

Vedremo cosa dice il codice della strada nel caso di cani o gatti in auto, le regole da rispettare, le sanzioni da evitare, gli accessori da utilizzare, oltre agli accorgimenti per il benessere stesso del nostro animale. Una vacanza in famiglia che si rispetti ormai comprende anche gli animali domestici.

Trasporto animali in auto, le regole da conoscere

L’automobile non è certo un veicolo progettato per la sicurezza degli animali, inoltre non è un ambiente naturale, anzi, li può innervosire. Qualunque sia la taglia dei cani in auto, regole di buon senso sono fare in modo che l’animale non si faccia del male e che non interferisca con la concentrazione e con l’attività del conducente.

Per questi motivi, l’art. 169 del codice della strada regolamenta il trasporto di animali sui veicoli a motore. In particolare, il comma 6 prevede che sia consentito trasportare solo animali domestici, purché questi non costituiscano “impedimento o pericolo per la guida”.

Si può trasportare al massimo un animale nell’abitacolo, oppure più animali, se chiusi in una gabbia apposita, in un contenitore o nel vano posteriore, con una rete divisoria o altro mezzo di separazione permanente (D.P.R. 320 dell’8/2/1954). Per il trasporto di cani in auto, le sanzioni in caso di violazione sono pecuniarie, una multa da 78,50 € fino a 331,10 € oltre a un punto sulla patente.

Gli accessori necessari per il trasporto cani in auto

Il codice della strada regolamenta la conformità degli accessori utilizzabili per il trasporto di animali in auto. In particolare, se si procede a una modifica permanente della struttura del veicolo con una rete divisoria per il trasporto di animali, bisogna fare una richiesta di omologazione alla motorizzazione civile.

La scelta dell’accessorio per il trasporto dei cani o dei gatti in auto dipende soprattutto dalla taglia dell’animale, oltre che dalla frequenza dei viaggi. Vediamo quali sono le tre soluzioni possibili per il trasporto del cane in auto nel 2020.

Trasportini cani per auto

Trasportini cani per auto

Gli accessori più comodo per il trasporto di animali di piccola taglia, cani o gatti che siano, sono i trasportini di cani per auto. Si tratta di contenitori in plastica, sono lavabili, si possono chiudere senza che ai nostri animali domestici manchino luce e aria. Inoltre, soprattutto nel caso dei gatti, il trasportino può essere lo stesso che si usa per trasferire il gatto da casa fino alla località di vacanza.

Un accorgimento utile di sicurezza è fissare il trasportino con la cintura di sicurezza, se l’accessorio viene appoggiato su un sedile. Se si viaggia da soli, si può tenere il trasportino sul sedile del passeggero anteriore, in modo di mantenere un certo contatto con l’animale durante il viaggio, sempre senza farsi graffiare.

Cintura di sicurezza per cani

Cintura di sicurezza per cani

Oltre ai trasporti lini per cani, in auto è possibile montare la cintura di sicurezza per cani. Si tratta di un accessorio molto utile per cani di taglia media o grande. Si tratta di una imbragatura da collegare alla cintura di sicurezza in dotazione al veicolo.

La cintura di sicurezza per cani funziona come una vera e propria imbragatura da scalatori, lascia una relativa libertà di movimento all’animale, che deve sedersi sui sedili posteriori, in modo da non poter raggiungere lo spazio di movimento del conducente. Si consiglia di aggiungere una coperta per proteggere i sedili dal pelo e dalla sporcizia.

Rete per trasporto cani in auto

Rete per trasporto cani in auto

Nel caso di cani di taglia grande che viaggino spesso in auto, una soluzione più comoda e definitiva è l’utilizzo di una rete per trasporto cani in auto, una vera e propria rete divisoria tra l’abitacolo e lo spazio posteriore del baule. Il cane che viaggia nel baule, può comunque vedere la strada e il padrone alla guida, senza poter entrare nell’abitacolo.

Lo svantaggio della rete divisoria è che il cane è comunque a contatto con il rivestimento del baule, quindi si consiglia di utilizzare delle protezioni, come dei coprisedili o degli asciugamani, soprattutto in caso di passeggiata mattutina a “zampe bagnate”. La rete per trasporto cani in auto è un accessorio piuttosto economico (2050 €), che spesso si aggancia semplicemente ai poggiatesta dei sedili posteriori.

I consigli per il trasporto cane in auto nel 2020

Nel caso dei trasportini, conviene scegliere un accessorio di dimensioni non eccessive, per evitare che l’animale di piccola taglia continui a muoversi al suo interno, rischiando di farsi del male. I prodotti in plastica sono più sicuri di quelli in ferro, basta sceglierne uno che abbia aperture sufficienti perché l’animale respiri sempre bene.

Per ogni animale domestico, entrare nel trasportino e viaggiare in auto sono attività non naturali, a cui bisogna abituarsi. Si possono fare dei piccoli passi, far provare il trasportino prima di usarlo da chiuso, portare l’animale in auto nel trasportino senza viaggiare, in modo che si abitui al veicolo.

Si consiglia anche di evitare viaggi a stomaco pieno, almeno le prime volte. Fermarsi regolarmente per far muovere l’animale, fornendogli una ciotola d’acqua ogni fermata. Evitare viaggi lunghi con il finestrino aperto, soprattutto evitare che il cane viaggi col muso fuori dal finestrino, perché potrebbe prendere un colpo d’aria. È meglio lasciare aperto solo uno spiraglio del finestrino per avere costantemente aria fresca.

Conclusione

Ormai sempre più strutture ricettive accettano gli animali domestici, che possono così partecipare alla vacanza in famiglia. Il codice della strada regolamenta le modalità di trasporto degli animali domestici in auto. Trasportini in plastica, cinture di sicurezza per cani, reti divisorie, le soluzioni per portare il nostro cucciolo in vacanza, o per fare una scampagnata, sono tante. Basta rispettare le regole della strada e del buon senso.