Come controllare e cambiare il liquido di trasmissione

Come controllare e cambiare il liquido di trasmissione

L’olio del cambio ha molte funzioni importanti. Serve a lubrificare gli elementi di contatto nella scatola del cambio, elimina i prodotti dell’usura e la sporcizia, aiuta anche a raffreddare. Nel cambio automatico, il fluido operativo trasferisce anche la forza di trazione tra le componenti di un convertitore di coppia. Infatti, tantissimi produttori consigliano di monitorare il livello e le condizioni del liquidi di trasmissione nella scatola del cambio. Vedremo come controllare il livello di questo fluido in vari veicoli e discuteremo i casi in cui questo va cambiato.

Quali sono i sintomi di un liquido di trasmissione compromesso?

 I segnali che andiamo a elencare indicano che non c’è abbastanza olio nel cambio o che va sostituito: 


  • Vibrazioni e suoni strani durante il cambio marcia;
  • In inverno si possono avere problemi nel cambio marcia, quando il gruppo non si è ancora ben riscaldato;
  • Le dinamiche dei veicoli con il cambio automatico possono peggiorare;
  • La marcia cambia a strattoni;
  • Cambio marcia ritardato;
  • Il cambio automatico cambia marcia quando non dovrebbe.

Come si controlla il livello del liquido di trasmissione?

 Ecco come controllare il livello dell’olio nel cambio automatico: 
  1. Preparare tutti i prodotti chimici e gli attrezzi necessari. Servono una chiave WD-40, una spazzola di metallo, panni puliti o salviette di carta. Potrebbe servire anche dell’olio, bisogna usare lo stesso prodotto già presente nella trasmissione. Per sapere quale fluido si usa nel proprio modello di auto, leggere il manuale tecnico del veicolo. Altrimenti, chiedere l’assistenza di meccanici specializzati.
Preparare tutti i prodotti chimici e gli attrezzi necessari
  1. Sollevare il veicolo o metterlo sopra una fossa di ispezione. Senza queste attrezzature, se l’auto è a trazione anteriore, si può togliere la ruota anteriore sinistra per avere accesso alla finestra di ispezione, che si trova nell’involucro della scatola del cambio.
  2. Azionare il freno di stazionamento.
  3. Se il motore è appena stato spento, bisogna attendere qualche minuto che l’olio dreni nella coppa.
  4. Pulire il tappo del filtro e la zona intorno con una spazzola di metallo. Passare un panno pulito con del solvente. Così diventa più facile evitare che la sporcizia entri all’interno.
Pulire il tappo del filtro e la zona intorno con una spazzola di metallo
  1. Svitare il tappo che chiude l’apertura. Se si blocca, usare WD-40 per allentarlo.
Svitare il tappo che chiude l'apertura
  1. Controllare la quantità di olio presente nella scatola del cambio. Il livello dovrebbe raggiungere il bordo inferiore del foro.
  2. Rabboccare il fluido con una siringa se necessario.
Rabboccare il fluido con una siringa se necessario
  1. Togliere le strisce d’olio dall’involucro della scatola del cambio con un panno o con una salvietta di carta.
  2. Avvitare il tappo.
  3. Rimettere a posto tutte le unità in ordine inverso.
Il cambio automatico in genere ha una asticella per controllare il livello del fluido del cambio automatico (ATF).
 Ecco come si fa: 
  1. Parcheggiare l’auto su una superficie pianeggiante.
  2. Aprire il cofano.
  3. Trovare l’asticella di ispezione della trasmissione. In genere, il manico è di colore vivace, spesso arancione. Se necessario, per trovare l’asticella di ispezione consultare il manuale tecnico del veicolo.
  4. Avviare il motore e lasciarlo andare per un po’ di tempo finché non si scalda.
  5. Se la prova non viene effettuata dopo che il veicolo ha marciato, cambiare in tutte le modalità tenendo la leva in ciascuna posizione per circa tre secondi. Così si può distribuire il liquido di trasmissione in tutti i canali.
  6. Passare la leva del cambio in posizione di “Parcheggio” o “Neutra” a seconda del modello di veicolo. La posizione esatta del selettore del cambio spesso è specificata sull’asticella di ispezione.
  7. Azionare il freno di stazionamento.
  8. Consultare il manuale tecnico dell’auto per vedere se il motore deve essere in funzione o deve essere spento durante il controllo. In particolare, alcuni modelli Honda e Acura richiedono che il motore vada spento dopo essersi scaldato.
  9. Estrarre l’asticella di ispezione dal cambio, pulirla con un panno pulito non lanuginoso.
  10. Inserire di nuovo l’asticella fino in fondo, poi estrarla di nuovo.
  11. Guardare l’asticella. Si possono vedere due contrassegni. Uno indica il livello del liquido di trasmissione quando il motore è freddo, l’altro quando il motore è caldo. In genere, sono contrassegnati con le scritte “Cold” (freddo) e “Hot” (caldo) o con dei numeri, che indicano la temperatura. Se il motore è caldo, la traccia d’olio sull’asticella deve essere vicina al contrassegno “Hot”, o alla temperatura più alta, ma non oltre. Si sconsiglia di misurare il livello del liquido di trasmissione quando il motore è freddo, perché il risultato non sarebbe preciso.
  12. Se necessario, bisogna rabboccare il fluido nella scatola del cambio. Per farlo, spegnere il motore e usare un imbuto.
  13. Aspettare che l’olio scorra fino alla coppa.
  14. Avviare il motore e controllare di nuovo il livello del liquido di trasmissione.
Alcuni veicoli, come i modelli BMW E46, BMW E39, Audi A4, Audi A6, Volkswagen Passat, per esempio, hanno in dotazione un cambio senza asticella di ispezione.
 Ecco come fare per controllare che ci sia abbastanza olio: 
  1. Scaldare la scatola del cambio e portarla alla temperatura operativa viaggiando per una distanza di circa 15 km.
  2. Mettere l’automobile su un sollevatore, su una rampa o su una fossa di ispezione per poter accedere al sottoscocca.
  3. Avviare il motore.
  4. Mettere il selettore di marcia nella modalità corrispondente: “Parcheggio” o “Neutra”.
  5. Svitare il tappo di ispezione sotto la scatola del cambio. Se il fluido esce dal foro, non c’è bisogno di rabboccare. Avvitare nuovamente il tappo.
  6. Se non esce nulla, significa che non c’è abbastanza olio.
  7. Versare dell’altro liquido tramite l’apertura apposita con una pompa speciale, oppure con un tubo e con un imbuto, finché non comincia a uscire dal foro di ispezione.
  8. Chiudere il foro con il tappo.
  9. Avviare il motore.
  10. Svitare ancora il tappo e ripetere la procedura di riempimento.
  11. Appena il fluido comincia a fuoriuscire, chiudere il foro.
  12. Passare il selettore di marcia in tutte le modalità.
  13. Aprire il foro di ispezione e rabboccare il fluido per l’ultima volta.
  14. Avvitare sia il tappo di ispezione che il tappo di rabbocco.
  15. Togliere le strisce di olio dalla scatola del cambio.

Quando bisogna cambiare il liquido di trasmissione?

Si consiglia di sostituire l’olio nel cambio manuale ad intervalli di 80.000-100.000 km, oppure ogni cinque anni (il primo dei due). Nei cambi semiautomatici, bisogna sostituire il liquido ogni 60.000 km. Per il cambio automatico, gli intervalli di cambio olio sono molto diversi, dipendono molto dal design del cambio: possono andare da 30.000 km a diverse centinaia di migliaia di chilometri. L’intervallo di sostituzione preciso per ciascun modello di automobile è precisato nel manuale tecnico del veicolo.

 A volte, il liquido di trasmissione perde prima del tempo previsto le sue proprietà. Ecco i motivi: 


  • Stile di guida aggressivo.
  • Traino di un rimorchio pesante.
  • Scivolamento delle ruote per troppo tempo.
  • Fluido per cambio automatico non corretto.
  • Guida prolungata negli ingorghi del traffico a temperature alte.
  • Cambio marcia sbagliato.

Così, ogni volta che si controlla il livello dell’olio, si può mettere una goccia del liquido di trasmissione su un panno e guardare la macchia, non deve contenere materia estranea. Se ci sono residui neri sull’asticella di ispezione, si sente un forte odore di bruciato, il colore è torbido o è cambiato molto, per esempio, se l’olio era rosso o giallo ed è diventato marrone o nero, allora significa che il fluido è ormai da cambiare.

Come si cambia l’olio del cambio autonomamente?

 Per cambiare l’olio del cambio di un veicolo con cambio manuale, si procede in questo modo: 
  1. Capire quanto olio del cambio può entrare nella scatola del cambio. Questa informazione si trova nel manuale tecnico dell’automobile. Oltre alla quantità di fluido necessaria, in base alla struttura dell’automobile, servono una guarnizione della coppa dell’olio o un anello o-ring per il tappo di drenaggio, del sigillante, un contenitore per raccogliere l’olio esausto, un imbuto e un tubo, o una siringa, nu panno e le chiavi necessarie per gli elementi di fissaggio.
  2. Prima di cominciare, far marciare il veicolo per 5–10 km in modo da far scaldare l’olio e renderlo meno viscoso. Così sarà più facile da drenare.
  3. Mettere l’auto su un sollevatore, su una rampa o su una fossa di ispezione. Se necessario, fissare le ruote con gli appositi blocchi.
Mettere l'auto su un sollevatore
  1. Togliere la piastra paramotore.
  2. Mettere un contenitore sotto la coppa dell’olio.
Mettere un contenitore sotto la coppa dell'olio
  1. Togliere il tappo di drenaggio (ad esempio, nei modelli Renault Megane, Audi 100 e Audi A6) e lasciare che il liquido di trasmissione esca. Se non c’è un tappo di drenaggio (come nei modelli Opel Astra o Chevrolet Lacetti), bisogna allentare gli elementi di fissaggio della coppa dell’olio, aspettare che l’olio esca e poi togliere il componente, muovendola con attenzione su un lato.
Aspettare che l'olio esca e poi togliere il componente
  1. Usando un detergente per freni, eliminare la sporcizia dalla sede di montaggio della coppa dell’olio e dalla filettatura del tappo.
Eliminare la sporcizia dalla sede di montaggio della coppa dell'olio
  1. Se durante l’operazione si toglie la coppa dell’olio, pulire le superfici di contatto eliminando i residui della vecchia guarnizione. Si possono togliere con un solvente. Installare una nuova guarnizione con del sigillante. Rimettere a posto la coppa dell’olio.
Installare una nuova guarnizione con del sigillante
  1. Se si è tolto il tappo, sostituire l’anello di tenuta e chiudere il foro di drenaggio con il tappo.
  2. Usare un tubo con un imbuto per versare la quantità necessaria di fluido nella scatola del cambio. Lo si può versare anche con una siringa, tramite il foro di ispezione.
  3. Rimettere tutto a posto in ordine inverso.
Per cambiare il liquido di trasmissione in un cambio automatico bisogna rivolgersi a un’officina. Non è possibile eliminare tutto l’olio autonomamente. Per pompare fuori all’esterno l’olio, servono attrezzature speciali che si trovano solo in un’officina.

Conclusione

Cambiare il liquido di trasmissione e rabboccare il fluido per tempo, così si prolunga la durata di servizio del cambio, sia manuale che automatico. Il cambio durerà più a lungo e sarà più stabile. Grazie ai nostri consigli, potrai controllare da solo il livello e la qualità dell’olio, per decidere cosa fare.

Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *