Che cos'è AT? Definizione, le tipologie, le caratteristiche e come funziona

Che cos’è AT? Definizione, le tipologie, le caratteristiche e come funziona

L’acronimo AT sta per trasmissione automatica o cambio automatico. Si tratta di un sistema in grado di cambiare marcia autonomamente, sulla base di vari parametri, il principale dei quali è la velocità dell’auto. Uno dei vantaggi principali nell’utilizzare l’AT è la comodità di guida. La trasmissione automatica si occupa di cambiare in modo fluido le marce attraverso il convertitore di coppia. Quest’ultimo componente si prende carico di trasmettere la coppia motrice dal motore alla scatola del cambio, che è uno degli elementi dell’AT.

 I cambi automatici più popolari sono: 
  • ZF 5HP 24/30 (BMW 5 E39, 7 E38, Z8; Aston Martin DB7; Land Rover Range Rover; Jaguar XJ8; Rolls-Royce Silver Seraph);
  • GM 5L40-E (Cadillac CTS, STS; BMW 3 E46, 5 E39, X5 E53, Z3);
  • Jeep 545RFE (Jeep Grand Cherokee, Commander Wrangler; Dodge Dakota, Durango);
  • Toyota A340 ( Lexus LS, GS; Toyota 4Runner, Supra);
  • Toyota A750 ( Lexus LX; Toyota Land Cruiser);
  • Mercedes 722.4 (Mercedes 190, 200-300 W124);
  • Jeep A904 (Jeep Cherokee XJ, Wrangler TJ, Y);
  • Mazda / Ford FN4A-EL / 4F27E (Ford Transit Connect, Focus; Mazda 3, Mazda 6).

La caratteristica dell’AT con il classico cambio automatico è che la coppia motrice è trasmessa dal motore alle ruote motrici attraverso il fluido di lavoro. Uno degli svantaggi principali di tale trasmissione è il maggiore consumo di carburante.

Il cambio a rotismi epicicloidali
 L’elemento funzionale di questa trasmissione è il cambio a rotismi epicicloidali che include: 
  • pignone,
  • epiciclo;
  • 2 o più ingranaggi epicicloidali (pianeti) ;
  • vettore.

Tutti gli ingranaggi epicicloidali (pianeti) ruotano sui loro assi. Questo è possibile grazie al fatto che gli ingranaggi sono collegati tra di loro attraverso il vettore.

Nel sistema AT, l’uso di 2 o più set di pianeti con configurazioni diverse permette ottenere i vari rapporti di marcia. Nei veicoli moderni, il loro posizionamento è deciso da una centralina elettronica. In questo modo, si vengono a creare le condizioni migliori per il corretto funzionamento del motore, riducendo al minimo la possibilità di sovraccarico.

Nei moderni livelli di allestimento dotati di cambio automatico non è presente il pedale della frizione. La leva di selezione del cambio automatico classico, di regola, ha le seguenti posizioni: marcia avanti, cambio in folle, retromarcia e parcheggio.

[Voti: 0   Media: 0/5]